UNIPV ADERISCE ALLA CAMPAGNA “IO PARTECIPO” PER LA RACCOLTA DI CELLULARI, SMARTPHONE E TABLET OBSOLETI

L’Università di Pavia ha aderito alla campagna per il riciclo dei cellulari, un’iniziativa globale del Jane Goodall Institute focalizzata sul riciclo di ogni tipo di cellulare, smartphone e tablet non più funzionante o non più utilizzato.

Come punto di raccolta sperimentale è stato scelto l’edificio di Scienze della Terra, inserito nel polo scientifico di via Ferrata.

👇👇👇 SCOPRI LA MAPPA👇👇👇

Il messaggio legato alla Campagna è duplice:

1. da un lato favorire il rispetto dell’ambiente, contro lo sfruttamento e la cultura dello spreco e a favore della cultura del riciclo-riuso (tra i componenti essenziali di cellulari e altri gadget elettronici ci sono metalli rari come il tungsteno, lo stagno e il tantalio, i cui principali siti estrattivi si trovano nel bacino del Congo),

2. dall’altro fornire il sostegno alle comunità umane per la promozione di uno sviluppo sostenibile.

Jane Goodall Italia, infatti, ha deciso di utilizzare le donazioni provenienti dalla campagna per contribuire a sostenere parte delle spese per l’istruzione dei ragazzi ospiti del Villaggio dei Bambini di Sanganigwa, un orfanotrofio in Tanzania.

Il recupero e riciclo dei cellulari avverrà tramite un’azienda partner del Jane Goodall Institute, che si occuperà di ritirare gratuitamente le scatole tramite corriere espresso dedicato e relativa Lettera di Vettura, di cancellare ogni dato sensibile presente in ogni dispositivo, e di riciclarli/renderli usabili di nuovo, donando poi parte del loro valore al JGI Italia.

Solo gli eventuali componenti rimanenti, che non possono cioè avere un secondo destino ed essere ulteriormente riciclate/riusate, saranno quindi inviati per regolare smaltimento a una società legalmente certificata RAEE.