Infrastrutture e verde

Ambiti > Infrastrutture e verde

L’Università di Pavia è dotata di un ampio patrimonio edilizio (oltre 250.000 mq di superficie edificata) e di spazi verdi (oltre 200’000 mq), alcuni dei quali, come l’Orto Botanico, di rilevanza anche per la città.

Si tratta di un patrimonio piuttosto eterogeneo, con gli edifici del centro storico di origine medievale che ospitano le facoltà umanistiche, gli edifici dell’area Istituti di Fisica e Chimica realizzati tra gli Anni Trenta e gli Anni Ottanta del XX secolo e il Polo Cravino avviato all’inizio degli Anni Novanta.

Le attività di gestione e manutenzione sono svolte periodicamente per assicurare a tutta la comunità accademica spazi di qualità dove studiare, insegnare, fare ricerca e lavorare; da alcuni anni, inoltre, l’Università di Pavia si sta orientando verso interventi sempre più votati al risparmio energetico, allo sfruttamento delle fonti rinnovabili ed alla sicurezza del proprio patrimonio.

In questa sezione sono presentati i programmi e progetti di maggior interesse per il tema della sostenibilità delle infrastrutture e del verde dell’Università di Pavia.


👉 Nuovo Polo Scienze del Farmaco